Archivio per maggio 2009

Nuova tecnologia digitale “non invasiva” al servizio dei Beni Culturali Italiani.

La COPAT – Human Inside, con sede a Torino, si è dotata di uno scanner con particolari caratteristiche che consentono la riproduzione digitale “non invasiva” e di altissima qualità di libri, disegni, mappe e pergamene.

Il lavoro di digitalizzazione, svolto da specialisti, con lo scanner “DRS5070 Book”, ha come scopo di “fotografare” opere pregiate, al fine di garantire nel tempo la conservare degli originali, senza precluderne la consultazione.

DRS 5070 Book

Il sistema “DRS 5070 Book” è caratterizzato da un nuovo e conveniente formato di ripresa e da superiori doti di: qualità, produttività, ergonomia, affidabilità, compattezza, solidità, durata ed economia. Tra le caratteristiche innovative del sistema 5070 evidenziamo: la possibilità, tramite l’utilizzo di un apposito accessorio opzionale, di acquisire libri con apertura limitata; la possibilità di lavorare anche senza il cristallo; una superiore velocità operativa; un pannello LCD touch screen per il controllo del sistema; un piano basculante altamente automatizzato ed in grado di accogliere originali di oltre 25cm di spessore (al di sopra dell’offerta media). Inoltre la visione perfettamente zenitale e lo schema ottico adottato consentono un’altissima precisione, risoluzione e fedeltà colore, mantenendo tempi di acquisizione estremamente rapidi. Con l’integrazione del piano basculante automatico, l’alta produttività è possibile nel pieno rispetto degli originali. Infine, il sistema d’illuminazione SynchroLight è completamente privo di emissioni IR/UV potenzialmente dannose per gli originali.

Attualmente, lo scanner è in uso presso la Fondazione Studium Generale di Venezia per la digitalizzazione di edizioni del ‘500 e libri rari.

Annunci

“Pietre e Popoli del Mondo”. Un progetto di pace, fratellanza e ricerca scientifica

 

 “Da una montagna all’Altra. Viaggio dalle montagne Olimpiche ai Poli”. Casa Olimpia, Sestriere (TO), 22 febbraio 2008.

“Da una montagna all’Altra. Viaggio dalle montagne Olimpiche ai Poli”. Casa Olimpia, Sestriere (TO), 22 febbraio 2008.

Il Comitato scientifico del Gruppo Internazionale Aurelio Peccei, Studi e Ricerche didattico-scientifiche sui Macroproblemi, presieduto dalla prof.ssa Eleonora Masini, ha designato Davide Peluzzi, conferito, il 4 maggio 2009, nella Sala Conferenze della Biblioteca Centrale di Roma, il Premio Aurelio Peccei 2009.

L’alpinista ed esploratore Davide Peluzzi, ideatore del progetto “Pietre e Popoli del Mondo”, Medaglia d’Argento Presidenza Repubblica Italiana (11 luglio 2006), è stato designato:

“Per la sua opera a favore del dialogo e della cooperazione fra i propoli,

promossa nell’ambito del progetto “Pietre e Popoli del Mondo”.

Il progetto è nato, quando l’esploratore, con un altro “argonauta”, si è inoltrato all’interno della Groenlandia Nord orientale, con l’obiettivo di scalare una montagna “senza nome” oltre il Circolo Polare Artico e gemellarla con il Gran Sasso d’Italia. A tale montagna è stato attribuito, dopo averne informato le autorità locali il nome di “Nanu Sax”, che tradotto significa “Sasso dell’Orso” (“Nanu” nella lingua Inuit significa Orso, “Sax” dal latino Sasso). Il Monte Nanu Sax raccoglierà le pietre di tutto il mondo, con lo scopo di unire i popoli e relativi ambienti, attraverso i loro simboli naturali di pace, fratellanza e ricerca scientifica: “ I MONTI ”.

A memoria dell’impresa, nella spedizione 2006, è stata posta una pietra sulla vetta del “Nanu Sax”, dal simbolismo primordiale, prelevata dalla vetta orientale del Gran Sasso. Nella spedizione, dell’estate 2008, gli esploratori – scalatori, hanno portato sulla cima del Monte Nanu Sax, una pietra proveniente dalle Montagne Olimpiche – Torino 2006. La pietra è stata consegnata dalla Provincia di Torino, nell’ambito degli eventi promossi per l’Anno Polare Internazionale, curati dall’archeologa inuitologa italo-canadese Gabriella A. Massa.

L’assegnazione delle targhe Aurelio Peccei 2009 ha preceduto lo svolgimento del XXXIV Incontro Macroproblemi sul tema “ABBIAMO UNA SOLA TERRA: NON BUTTARLA VIA”  e l’assegnazione dei premi agli studenti che hanno presentato i lavori migliori sui temi dell’ecologia e dell’ambiente.


maggio: 2009
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Blog Stats

  • 18,503 hits